OmmWriter e i programmi di FreeWrite

Per completare la carrellata di app di scrittura che ho provato in occasione del NaNoWriMo, esiste un’altra categoria di programmi, i freewrite, che ribaltano il concetto di scrittura partendo dal presupposto che un ambiente privo di distrazioni e mimale favorisca la produttività. Ce ne sono tantissimi, da Ulysees di casa Apple, a IA Writer. Al di là delle differenze in tutti il testo di base, quello che noi andiamo a inserire, non presenta formattazione, o è molto scarna. Questo ci consente di scrivere senza preoccuparci del carattere, del corpo e dell’allineamento del testo. Sarà il programma a farlo per noi al momento della formazione, attraverso delle regole, ovvero delle indicazioni, che noi inseriremo con dei semplici comandi di tastiera (esempio *parola* per il corsivo). Un’ottima soluzione per chi stenta a trovare la concentrazione  o per chi vuole sincronizzare in tempo (quasi) reale il suo lavoro su tutti i dispositivi (in particolare con IA Writer) attraverso Dropbox o Goggle Drive e altri, in quanto questi file semplici in formato Txt sono molto leggeri.

C’è un programma, o meglio un tool di scrittura,  ovvero richiede installazione come Bibisco, che secondo me fa un enorme passo avanti. Si chiama OmmWrite e unisce un’editor di testo minimale ma personalizzabile nello sfondo, una serie di tracce audio che unite al rumore dei tasti ci permettono di rilassarci e immergerci nella nostra storia. Il file ottenuto è esportabile in tutti i formati di testo, compresi doc. docx.

Per chi non l’ha ancora fatto consiglio di provare questo programma il cui utilizzo è davvero molto piacevole, per la modica cifra di 8 euro, contributo richiesto dai produttori per finanziare il progetto che da quanto ho capito è una startup.

Esiste comunque una versione di prova.

Insomma, c’è davvero un programma per tutti i gusti.

https://ommwriter.com/

164